Festival di Sanremo: la storia dell’evento nazional popolare

0
118
festival di sanremo

Sta per tornare il Festival di Sanremo, l’evento di musica pop più famoso in Italia e il più importante evento mediatico della televisione italiana. La nuova edizione sarà la settantesima, e si svolgerà dal 4 all’8 febbraio 2020, con un cast che si profila ricchissimo di novità, eventi e superospiti. Vediamo la storia di questa kermesse in questo articolo che ci preparerà a scoprire tutte le novità della nuova edizione.

Attualmente il Festival di Sanremo si svolge al Teatro Ariston nel mese di febbraio. In origine si teneva nella sala da ballo del Casinò di Sanremo verso la fine di gennaio. Il festival è essenzialmente una competizione di canto tra artisti che presentano brani originali nella premiere, composti da autori italiani e votati da due giurie, e con voto popolare.

Festival di Sanremo: la storia

Il primo Festival del canto italiano fu organizzato nel 1948 a La Capannina, nello storico locale della Versilia, e l’evento ispirò alcuni anni dopo Pier Bussetti, del Casinò di Sanremo, che insieme a Giulio Razzi ideò la competizione che si tenne per la prima volta a Sanremo nel 1951. L’evento si è tenuto al teatro del Casinò fino al 1976, quindi trasferito al Teatro Ariston. Nel 1951 c’erano solo tre artisti, poi il numero di cantanti crebbe nelle seguenti edizioni; dalla terza edizione fino al 1971 ogni brano è stato eseguito da due artisti; dal 1972, ogni artista può competere con una sola canzone.

L’esordio in radio

Le edizioni dal 1951 al 1954 furono trasmesse solo via radio dal Casinò di Sanremo, questo gli permise di diventare davvero popolare. Gli italiani hanno subito abbracciato il Festival e il loro amore per la sua musica e il suo fascino non ha mai vacillato. La settimana del Festival vede cantanti e star camminare sul tappeto rosso di Sanremo, circondati dagli splendidi fiori della Liguria, sotto gli occhi di milioni di italiani.Così il Festival di Sanremo divenne successivamente principalmente un evento televisivo, trasmesso in eurovisione da Raiuno. Interi palinsesti di programmi TV sono stati costruiti negli anni intorno a questa manifestazione, contenitori televisivi in cui ogni artista, ospite e presentatori riempiono i salotti con interviste, ripropongono i brani partecipanti e pubblicizzano i loro prodotti discografici in lancio sul mercato.

leggi anche :  Fiorello Sanremo 2020: “Ansia doppia per me, ma lo faccio solo per Ama…”

Festival di Sanremo: i vincitori storici

Tra i molteplici vincitori del Festival ricordiamo Domenico Modugno e Claudio Villa (quattro volte), Iva Zanicchi (3 volte), poi due premi ciascuno per Nilla Pizzi, Johnny Dorelli, Gigliola Cinquetti, Bobby Solo, Nicola Di Bari, Peppino Di Capri, Enrico Ruggeri, Anna Oxa e il gruppo Matia Bazar.

La competizione musicale: la grande protagonista

Il concorso è diviso in due categorie: cantanti famosi (o Big) e nuove proposte. Il primo include artisti famosi, già famosi e apprezzati nella scena musicale italiana. La seconda categoria è composta da artisti sconosciuti o relativamente giovani, che usano il Festival come piattaforma per mostrare le loro abilità e diventare famosi. Tuttavia, non è atipico per coloro che vincono il festival non diventare famosi in seguito: è, spesso, la loro unica canzone di successo. C’è una regola che tutti i partecipanti del Festival di Sanremo devono seguire: la canzone che eseguono non deve essere mai stata eseguita in pubblico e deve essere del tutto originale.

Festival di Sanremo: un evento veramente culturale

La kermesse è anche un’occasione per ricordare grandi nomi della musica italiana. Ogni anno viene organizzata una serata cover di importanti canzoni del passato. La prima sera del 2017 ha visto un momento toccante quando Tiziano Ferro ha cantato una canzone di Luigi Tenco, 50 anni dopo essersi suicidato durante il Festival. Il Festival di Sanremo non è quindi solo un festival di musica, ma un evento veramente culturale, che oggi è considerato una tradizione italiana in buona fede. Alcuni dei più noti cantanti e interpreti italiani hanno iniziato la loro carriera sul palco dell’Ariston e molte delle nostre canzoni più amate sono state eseguite sullo stesso per la prima volta.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments